Breakpoint: mobile

Dona il tuo 5 per mille! Scrivi nell'apposito spazio sul tuo 730, Unico o sulla tua CU il C.F. dell'ASD Format Ferrara - 93046680380

Pallacanestro per Atleti con disabilità intellettive

Domenica 12 marzo 2023 si è concretizzata la creazione di una squadra di pallacanestro formata da giocatori con una disabilità intellettivo relazionale. Questo progetto nasce mesi fa, da un'idea condivisa tra Vis 2008 (realtà ferrarese tra le più attive nella pallacanestro giovanile) e l’A.S.D. Format Ferrara, capace di cogliere le esigenze del territorio e avviare percorsi sportivi rivolti a persone con disabilità intellettivo relazionale. Tra i numerosi progetti capitanati da quest'ultima, dalla pratica del judo a quella del calcio a 5 per passare all’atletica leggera, mancava una squadra di pallacanestro. A seguito di un incontro tra Filippo Bertelli e Alessandro Grande (rispettivamente presidenti della Vis 2008 e dell'A.S.D. Format Ferrara), sono stati uniti i punti di forza delle rispettive società; ciò per creare un progetto solido e duraturo nel tempo, con obiettivi lontani. Entrambe le società ritengono infatti questo l’unico modo per creare attività consolidate sul territorio, e diventare punti di riferimento per l’attività sportiva rivolta a tutti, fragili e non. Proprio domenica 12 marzo ha visto l’esordio della squadra al campionato regionale di pallacanestro dell’Emilia Romagna (organizzato congiuntamente da FISDIR e CSI); la tappa di Mantova ha visto la squadra estense scontrarsi con l’Agape Braida di Mantova e l’Ushac di Carpi. Nonostante le due sconfitte (la seconda delle quali per un solo canestro), la squadra ha comunque ottenuto un primato, risultando il gruppo più giovane di tutto il torneo. Vanno particolarmente ringraziati Daniele Bonora, tecnico VIS 2008, e la sua società, che stanno curando la parte tecnica specifica; l’A.S.D. Format Ferrara, che ha messo in campo la sua professionalità e la sua esperienza nello sport dedicato alle persone fragili; il prof. Mattia Bafile e la dott.ssa Bazzanini (rispettivamente docente e Dirigente Scolastico dell'IIS "G. Carducci" di Ferrara), i quali hanno saputo cogliere l’importanza, la serietà e la lungimiranza di tale progetto.